Presentazione

Brevi cenni storici 

tratti da: “S. MARIA IMMACOLATA – una Parrocchia, una Storia”; la pubblicazione è disponibile in canonica.

Il territorio della parrocchia di S. Maria Immacolata non coincide con l’intero Borgo Milano, la cui superficie è molto più estesa e nei cui confini sorgono anche altre parrocchie più recenti, ma di questo quartiere la parrocchia è certamente un elemento storico e costitutivo, si potrebbe dire una dimensione fondamentale: è impossibile pensare a Borgo Milano senza pensare alla nostra parrocchia.

Laddove oggi troviamo Sala Braggio, la sala polifunzionale parrocchiale, esisteva un capannone adibito a falegnameria, specializzato nella produzione di botti e sedie, con annesso deposito di legname: nel marzo del 1929 quello spazio venne adattato a chiesa provvisoria e veniva chiamata: “la Cappella dell’Immacolata” e dipendeva anche per i battesimi della parrocchia di San Massimo, di cui era una rettoria. 

Il primo nucleo della nostra comunità parrocchiale si costituì dunque come appendice della parrocchia di San Massimo.

Don Giovanni Piva, vicario cooperatore con l’incarico di creare un clima adatto per la costruzione di una chiesa parrocchiale, riuscì a dotare la cappella dei primi arredi e oggetti sacri (che purtroppo vennero in parte distrutti nel bombardamento del gennaio 1945). 

L’inaugurazione e la benedizione della nuova chiesa si tennero il 24 dicembre 1939, con l’altare maggiore e i confessionali di seconda mano, senza vetri alle finestre, senza bussola.

Il 2 febbraio 1940, circa un mese e mezzo dopo, venne costituita e proclamata la parrocchia di Santa Maria Immacolata, con 3200 anime e un territorio decisamente vasto, compreso tra San Massimo, San Zeno, Chievo e Santa Lucia Extra.

 

La parrocchia oggi

è divenuta una grande famiglia di famiglie, dove parecchie persone riescono a incontrarsi dando la propria disponibilità per organizzare le varie attività e i servizi.

Sono infatti presenti diverse associazioni e gruppi attivi, oltre agli Istituti religiosi che operano sul nostro territorio parrocchiale.